mercoledì 11 ottobre 2017

Salvate il suolo raggiunge il quorum ( ma solo in Italia e Irlanda)



La delegazione di Legambiente Lombardia ( primo e seconda da sinistra nelle foto :Damiano Di Simine e Barbara Meggetto) alla consegna al Presidente del Senato Grasso dell'attestato di raccolta delle firme in tutta Italia a favore della legge europea contro il consumo e l'inquinamento del suolo"People 4 Soil"
Purtroppo lo sforzo profuso dai Circoli italiani e dal Comitato irlandese non è stato sufficiente al raggiungimento del milione di firme necessarie alla proposta di una legge comunitaria di iniziativa popolare: l'indifferenza della maggioranza dei cittadini verso i problemi dell'ambiente è ancora colpevolmente diffusa e maggioritaria.
 Anche in Italia le 82226 firme raccolte non rappresentano che il 3 per mille della popolazione, segno evidente che c'è ancora molto da fare per sollevare i gravi problemi dello sperpero di territorio oltre la soglia di attenzione dei nostri concittadini.
Resta la soddisfazione, un po'magra in verità, di aver contribuito in maniera determinante alla campagna europea con il 34% delle 212 mila firme arrivate a superare la valutazione di autenticità.
 Grazie a chi ha accordato la propria fiducia ai volontari ai gazebo di Arcisate, Induno Olona, Viggiù, Lavena Ponte Tresa e Porto Ceresio, acconsentendo a fornire dati e documenti per la firma online e sul supporto cartaceo: vi garantisco che non è stato facile.
il risultato italiano ci permette però di chiedere a gran voce di discutere finalmente il disegno di legge contro il consumo di suolo , fermo da 500 giorni al Senato. Il Presidente Grasso ci ha incalzato a sollecitare i Senatori su questo punto, nella consapevolezza che qualsiasi modifica rischia di bloccare definitivamente la legge. 
L'impegno di Legambiente Valceresio onlus  in difesa del nostro territorio sarà ancora più attenta e puntuale per onorare la fiducia che ci è stata accordata.

domenica 24 settembre 2017