mercoledì 5 aprile 2017

UNA GIORNATA SPECIALE... IN TANTI SENSI

                                                                                                                                         

   



Piccoli "ambientalisti" crescono: i ragazzi dell I.C. A.Manzoni di Lavena Ponte Tresa giocano dopo aver ripulito il loro Parco, nella giornata di Puliamo il mondo  organizzata per sabato 1 aprile 2017.


Allo spuntare della primavera diventa importante che i bambini si rendano conto che la cura degli spazi all'aperto a loro dedicati è compito anche loro.
 In quest'ottica Legambiente Valceresio ONLUS in collaborazione e con l'Amministrazione Comunale di Lavena Ponte Tresa ha organizzato una tre giorni all'insegna di un'edizione speciale di Puliamo il mondo. I volontari di Legambiente hanno incontrato  durante le settimane precedenti i ragazzi delle scuole per un ciclo di  lezioni dedicate alla sensibilizzazione verso il problema costituito dai rifiuti e sulla promozione delle "buone pratiche" atte a ridurre, riusare e riciclare quanto viene prodotto nelle famiglie come spazzatura.
 L'obiettivo concreto che è stato loro proposto è il raggiungimento della soglia del 65% di spazzatura differenziata, che farebbe scattare un bonus di 9.000 euro di risparmio nelle tariffe comunali.
 Il passo successivo è stata l'uscita sul territorio: i piccoli volontari di Puliamo il mondo, accompagnati da Legambiente Valceresio e da un manipolo di adulti fra cui il Sindaco di Lavena Ponte Tresa, Massimo Mastromarino,si sono occupati di ripulire  il Parco Giochi e l'adiacente Centro sportivo fino all'ultimo mozzicone di sigaretta e all'ultima lattina. Nella stessa occasione i ragazzi hanno consegnato  un manuale di informazione sulla corretta gestione differenziata  dei rifiuti agli ambulanti del grande mercato che si svolge ogni sabato nei vasti spazi vicini alla dogana di Ponte Tresa, invitandoli a contribuire con il loro impegno alla riduzione della gran massa indifferenziata che il mercato produce.
Alla fine della mattinata , come documenta la  nostra fotografia, i ragazzi si sono concessi un momento di relax nel loro parco, finalmente sicuro e pulitissimo.

martedì 28 febbraio 2017

Bisuschio: una stazione dimenticata



BISUSCHIO Come già aveva fatto lo scorso anno, Legambiente Valceresio torna, in occasione della Giornata nazionale delle ferrovie non dimenticate, a mantenere viva l’attenzione sulla parte terminale della tratta Varese-Porto Ceresio.
Sono in corso lavori di ripristino della storica tratta, risalente al 1894 e chiusa a fine 2009 per la realizzazione dell’Arcisate-Stabio, così da poterla riattivare alla fine di quest’anno in coincidenza con l’annunciata apertura della nuova linea internazionale che collegherà l’aeroporto di Malpensa e Varese con la Svizzera. Se lo scorso anno la manifestazione degli ambientalisti si era svolta a Porto Ceresio, nella stazione capolinea sul lago di Lugano, quest’anno si è deciso di tenere l’incontro pubblico, che avrà luogo sabato prossimo alle 11, nel piazzale antistante la stazione di Bisuschio. Sergio Franzosi, presidente del Circolo della Valceresio di Legambiente, dice: «La stazione di Bisuschio-Viggiù versa in uno stato di degrado, con le pareti coperte di scritte. Sembra di essere in terra di nessuno. Sappiamo che è prevista la riattivazione della tratta ed è tempo che venga ristrutturata».
«All’incontro -prosegue Franzosi- sono invitati cittadini e amministrazioni locali e sarà anche un’occasione di confronto sulle prospettive del trasporto pubblico in Valceresio una volta attivata la nuova linea Arcisate-Stabio e ripristinato il collegamento con Porto Ceresio».

La Giornata nazionale delle ferrovie non dimenticate è promossa da Co.Mo.Do., Confederazione per la mobilità dolce, costituitasi a Milano nel 2006, che organizza iniziative volte a riportare in vita linee ferroviarie in disuso e recuperare infrastrutture dismesse.

venerdì 3 febbraio 2017

Le nostre escursioni

 Sul programma di escursioni LEGAMBIENTE VALCERESIO onlus.



Da anni Legambiente Valceresio onlus organizza escursioni e passeggiate sul territorio della Valganna e della Valceresio, allungando i propri itinerari alla Valsolda e alla provincia di Verbano-Cusio-Ossola.
Lo scopo delle periodiche escursioni, una ogni prima domenica del mese, salvo che cada in concomitanza con altri impegni sociali, è quello di far apprezzare le bellezze della fascia prealpina, i panorami dei nostri laghi, la flora spontanea e le testimonianze che gli antichi mestieri dei valligiani ( i“picasass” i mugnai, i tessitori e contadini, gli stuccatori ecc) hanno disseminato sulle nostre montagne. Il gruppo di Legambiente Valceresio crede fermamente che la difesa dell’ambiente parta dalla sua conoscenza, perché si difende ciò che si ama e si ama solo quello che si conosce: ogni passeggiata è, quindi, l’occasione per osservare e apprezzare quello che di bello abbiamo sotto gli occhi, a volte senza neppure rendercene conto.
 Dell’ organizzazione delle escursioni si occupa una task force collaudatissima, composta da Francesco Morandi, dal presidente Sergio Franzosi e , recentemente dai membri dei ”Vagamonti” che esplorano in anteprima i vari itinerari per rilevarne percorribilità, difficoltà e durata e individuare le aree idonee alla sosta e all’immancabile pranzo al sacco che si svolge sempre in un’atmosfera di grande e fraterna condivisione delle vivande.  I soci attivamente presenti alle varie tappe del lungo programma di escursioni sono attualmente una cinquantina, provengono da vari centri della zona e perfino da Legnano e Busto Arsizio;  a tutti la solerzia di Francesco e della segretaria Luciana Gatti fornisce preventivamente una breve descrizione del percorso e una mappa per localizzare i punti di partenza e di arrivo.
Questa attività ludico-sportiva affianca l’impegno che il Circolo Legambiente Valceresio profonde per la conservazione e la difesa dell’ambiente naturale, per vigilare sul consumo dei suoli, sulle speculazioni e abusi edilizi e sul corretto ciclo di gestione delle acque e dei rifiuti nei territori di Arcisate, Induno, Porto Ceresio e Lavena Ponte Tresa oltre ai centri minori come Clivio, Besano e Cuasso.

nella foto il lago di Ghirla in comune di Valganna - VA